La Corte europea dei diritti dell’uomo condanna l’Italia: il rapporto padre figlio ostacolato dalla madre. 

CEDU A.S. e M.S. contro Italia

La Corte Edu con la sentenza del 19/10/2023 causa A.S. e M.S. contro Italia ha di nuovo sanzionato l’Italia per non aver adottato nel corso delle procedure giudiziarie relative all’affidamento e al controllo della responsabilità genitoriale le misure necessarie per permettere il mantenimento dei legami tra il padre e il figlio.
In particolare, la Corte ha evidenziato la responsabilità dell’Autorità giudiziaria che ha tollerato l’opposizione della madre all’esecuzione delle misure richieste dall’obbligo di protezione della relazione padre-figlio.

Recommend
Share
Tagged in